A Funo di Argelato, la conclusione con il botto!

9 novembre 2014 | Lascia il tuo commento

Funo 9

31 Ottobre 2014, Funo di Argelato.

Per tutti gli Spiriti del Sole è una data importante: l’ultimo concerto elettrico dei The Sun che conclude il Tour “Luce”.

L’attesa nell’aria è palpabile e le emozioni sono contrastanti. Da un lato si muore dalla voglia che la serata inizi, dall’ altra parte si vorrebbe che l’attesa non finisse perchè ci ripetevamo tutti, “chissà quando sarà la prossima volta che li risentiremo dal vivo?!”. Ma quando Franci, Ricky, Lemma e Boston salgono sul palco, quella punta di malinconia lascia il posto alla loro energia, al loro entusiasmo e alla loro musica.

Le coreografie pensate per questa occasione emozionano; palloncini colorati che scendono sul pubblico entusiasta, tanti soli di cartone che si alzano spinti dalle braccia degli spiriti del sole scatenati, una bellissima danza sulle note di “Non ho paura”, e noi cantiamo più forte come per cercare di far rimanere più a lungo l’eco delle nostre voci nei ricordi dei The Sun. Alcune canzoni fuori programma ci fanno nascere un bellissimo sospetto: forse nemmeno loro hanno tanta fretta di scendere da questo palco!

Al termine del concerto viene proiettato il video realizzato dalla mitica Serena, un perfetto riassunto del primo raduno nazionale dell’Officina del Sole svoltosi il 16 e 17 Agosto a Tolentino.

Le emozioni raggiungono il culmine durante la Veglia post concerto; pregare e ringraziare uniti il Mister ci fa comprendere come ormai siamo davvero una famiglia protetta, guidata e illuminata da Lui. La voglia di stare insieme è tanta, anche alla luce della serata appena trascorsa: un incontro ricco di emozioni e di gioia vera nella quale abbiamo realmente pregato e reso grazie per la festività di Ognissanti. Noi operai dell’Officina del Sole non abbiamo la testa vuota come una zucca, ma teniamo sempre in mente i nostri eroi e modelli di vita: i Santi!

Grazie The Sun e grazie Officina!!!! Noi siamo tutti indelebili!!!!

Annapaola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *