CAMPAGNA DI NATALE 2019 – “Ma io credo in Te!”

20 Dicembre 2019 | Lascia il tuo commento
Tempo di lettura: 3 minuti

The real heroes of our days
Are those ones who gave their life for life itself
Where there’s mud they dry the tears
No matters how far it is

Nell’avvolgente tepore di una mattina di metà Ottobre, nei giorni più significativi ed emozionanti del Viaggio di Luce in Giordania, nella parrocchia Mar Yousef di Amman, abbiamo ascoltato a cuore aperto le storie di fede e di vita di Dana, “Shushu”, Muni e altri giovani cristiani iracheni.
Perseguitati a causa della loro fede, hanno dovuto abbandonare la propria casa, la propria famiglia e la propria vita pur di non rinnegare la fede in Gesù Cristo. Veri eroi che, come dicono i versi della canzone Heroes riportati sopra, donano la propria vita per l’affermazione della vita in sé stessa, asciugano lacrime ovunque le trovino, non importa quanto lontano.

 

 

Siamo in Giordania, regno sulla riva orientale del fiume Giordano che confina con Israele, Palestina, Iraq, Siria e Arabia Saudita. Nonostante l’instabilità e i conflitti dei Paesi confinanti, la Giordania ha scelto la via della pace e della convivenza tra musulmani e minoranza cristiana che qui è a malapena il 2%.
A fronte di una popolazione di 9 milioni di abitanti, questo Paese accoglie circa 3 milioni di profughi fuggiti da guerre e persecuzioni. I rifugiati, qui, si trovano in una sorta di limbo delimitato dall’impossibilità di ritornare nel proprio Paese e alle proprie case e dalla speranza di una nuova vita in Australia o in Canada.

Nella parrocchia Mar Yousef, don Mario Cornioli, missionario Fidei Donum al servizio del Patriarcato Latino di Gerusalemme (qui una sua recente intervista alla redazione.fun), si prende cura di queste centinaia di famiglie di rifugiati cristiani ridando loro dignità attraverso una risposta lavorativa e la garanzia del diritto all’istruzione. Tutto questo si concretizza in progetti di promozione umana come la scuola pomeridiana e informale “Our Lady of Carmel” che garantisce l’istruzione ai bambini iracheni, l’atelier di moda “Rafedin, un laboratorio nel quale imparare l’arte del cucito e della creazione di gioielli e la pizzeria Mar Yousef’s pizza con ottimo cibo italiano e prodotti di altissima qualità.

 

 

Quest’anno, Officina del Sole & The Sun promuovono una campagna di solidarietà a sostegno di questi progetti, per darci l’opportunità di vivere il Natale in comunione con i nostri fratelli cristiani, veri testimoni della fede, che hanno riconosciuto l’unico vero dono, Gesù Cristo, che ci ha reso tutti Figli amati e fratelli:

“Gesù non ci lascerà ovunque andremo, Lui che chiama beati coloro che sono perseguitati nel Suo Nome. Per questo motivo, ovunque andrò, continuerò a vivere per dare Speranza agli altri”. (Shushu, Ottobre 2019)

 

Si può sostenere la campagna inviando il proprio contributo sul conto corrente indicato entro il 31 Gennaio 2020, specificando nella causale “Campagna Natale 2019”.

 

OFFICINA DEL SOLE
Banca Popolare Etica – Filiale di Bologna
IBAN: IT30P0501802400000011729050
Causale: Campagna Natale 2019

 

Al termine della campagna, sarà nostra cura devolvere l’intera cifra raccolta ai progetti della Parrocchia Mar Yousef e darvene riscontro.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti, vi rimandiamo al sito dell’associazione Habibi, di cui don Mario è presidente, ad un interessante articolo pubblicato su Avvenire e al diario di viaggio in Giordania sul blog per anime libere di Francesco Lorenzi.


IMPORTANTE:

Informiamo e ricordiamo che, non essendo l’Associazione Officina del Sole iscritta al registro delle ONLUS, non è possibile detrarre questa donazione dal proprio reddito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.