The Sun a Rho – 11/05/2019

6 Giugno 2019 | 3 Commenti
Tempo di lettura: 3 minuti

The Sun a Rho – 11/05/2019

Dialogo su La strada del Sole

Sabato 11 maggio 2019 è stato un giorno importante perché siamo entrati in contatto con una persona davvero speciale, il professor Zaniboni, il quale si è fatto testimone della storia di vita e di Fede di Maria Cristina Cella Mocellin.

La sua disponibilità ha portato alla creazione di uno splendido articolo di Officina del Sole (che potete leggere QUI) in cui, grazie alla figura di questa “Santa della porta accanto”, abbiamo toccato con mano temi e domande che spesso attraversano la nostra mente.

Ma l’11 maggio è stato anche Dono immenso per la condivisione di splendidi momenti vissuti insieme per alcuni Spiriti del Sole!

Dal DIALOGO dei nostri amici The Sun, alla TESTIMONIANZA di Carlo, dalla CENA alla NOTTE trascorsa insieme: riviviamo ora attraverso le voci di chi l’ha vissuto cos’è stato questo 11 maggio.

 

Ci sono giorni pesanti. Ci sono giorni leggeri. E poi ci sono giorni come sabato, di quelli che aspetti. Durante la Messa, il Vicario ha chiesto che cosa ci spingesse a fare tanti chilometri. “Dov’è carità e amor, lì c’è Dio”. Qui ho trovato Carità e Amore, quindi Dio, che in fondo tutti cerchiamo. Perché è Carità stare sul palco per condividere il tuo cammino e mostrare l’azione di un Altro, anche quando non ne avresti voglia. Testimoniare e stare, cioè Carità. E Amore, come quello che passa tra le persone incontrate in Officina. Amore dato. Amore ricevuto. In abbondanza. Condivisione e amicizia, cioè Amore.E i chilometri fatti non saranno mai troppi.(Eleonora Galli)

È sempre bello conoscere nuove storie e persone che fanno bene al cuore. In mattinata ho partecipato alle varie testimonianze dell’“Associazione amici di Cristina”, che raccontavano la sua vita. Maria Cristina mi ha fatto capire che, quando tu ti doni per amore, fai partire intorno a te un bene universale pieno di luce, che rimane per sempre. È proprio vero quello che lei dice: “è veramente l’amore che fa girare il mondo”. Partecipare alla testimonianza del pomeriggio dei The Sun e poi veder diventare questo amore concreto, con la messa e la cena in compagnia degli amici dell’Officina, conferma la bellezza di donarsi nei legami che si creano per un bene che sta al di sopra di noi. Tutto questo è grazia!(Simona Dichio)

“Non c’è tempo più bello di adesso” per fermarsi e ritrovarsi, insieme.
Quest’ultimo pit stop a Rho ha profumato, ancora una volta, di arricchimento personale, tra riflessioni che provocano, abbracci che sostengono e sorrisi che illuminano. I momenti che preferisco, in occasioni di incontro come questa, sono proprio quelli “meno formali”, in cui ti ritrovi a condividere una pizza e una risata, parlando di quello che ti è capitato l’altro ieri, dell’esame universitario che hai passato a bruciapelo o del collega di lavoro che proprio non sopporti. Sembreranno insignificanti, eppure sono questi i piccoli mattoni che ci permettono di costruire una fraternità non solo credente, ma credibile.(Giulia Gardin)

Un bellissimo weekend trascorso all’insegna del dialogo, della testimonianza, della musica e dell’amicizia. Questo è quello che abbiamo vissuto la scorsa settimana a Rho. E tutto questo grazie alla preziosa e luminosa testimonianza dei The Sun e della famiglia Mocellin. L’Officina era presente! E il dopo evento non poteva che concludersi con una cena “in famiglia” tra Spiriti del Sole. Nonostante la pioggia, il Sole splendeva a Rho! (Roberta Crespi)

 

Redazione.Fun

Photo Credits: Cristina Simoncini

3 commenti

  • Alfonsina Antonella Rizzolo says:

    Io c’ero. Una meravigliosa esperienza di condivisione e di vita. Sono rimasta meravigliata dal modo di raccontarsi coinvolgendo tutti indipendentemente dall’età. The Sun sono l’esempio che Dio non ha barriere o preferenze per gli esseri umani, solo che questa volta è stato molto estroso ed ha trovato….. loro, magnifici ragazzi che hanno rivisitato la loro vita dando un forte segnale che si può cambiare e far cambiare. Onorata di avervi conosciuti grazie ad Elena L. vostra grande fan e amica. Che Dio vi benedica.

  • Miriam says:

    C’ero anch’io, insieme a mio marito, invitati da sua cugina. Non sapevo nemmeno di cosa si trattasse e sono arrivata con la fretta di andarmene. Invece mi avete riacceso delle domande importanti alle quali stavo rinunciando a dare risposta, questioni che mi feriscono e creano problemi alla mia fede. È ricominciata l’avventura. Dio vi benedica.

  • Cinzia says:

    Cari The Sun, c’ero anch’io a Rho per riascoltare la vostra testimonianza. Nonostante non fosse la prima volta, riuscite sempre a stupirmi e a commuovermi. Grazie per la vostra simpatia e per la luce che sprigionate. C’è una frase di Francesco che mi ha colpito in modo particolare e riguarda il “dopo conversione”. Tutti quelli che vi intervistano si fermano lì, ma c’è un dopo, un passo dopo l’altro da compiere perchè quella conversione porti frutto, e c’è una fatica quotidiana per rimanere fedeli all’incontro fatto e per non ricadere nell’errore. Il conto dei giorni senza alcol di Ricky ne è un esempio ed è bellissimo e carico di passione. L’applauso spontaneo (e gli occhi lucidi) è il riconoscimento del cammino fatto. Spero di poter partecipare presto a “Ogni benedetto giorno”. Grazie di cuore a voi e ai padri Oblati (in particolare don Patrizio, guida e amico) che hanno permesso l’accadere di tanta bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.